Fashion Consultant & Personal Shopper

I'M NOT A FASHION BLOGGER, I'M A BLOGGER FASHION

giovedì 21 aprile 2011

GUERRIGLIA A SUON DI SPRUZZI -Consigli pratici per affrontare una visita in profumeria-



Di Maria Chiara Laurenti




Fino a qualche tempo fa, nella cartella “piaceri, benessere” del nostro cervello, la voce PROFUMERIA occupava una degna posizione.


Bene, per quanto mi riguarda, ho trasferito la voce alla cartella “stress”.


E' pazzesco. Non fai in tempo ad entrare e già vieni assalita da quattro commesse (nulla contro la categoria) che dispensando sorrisi ti indicano il nuovo profumo dell’Armani di turno, insistono nel farti provare la nuova crema anti-rughe pubblicizzata da Jane Fonda (cafona!), ti spruzzano bouquets fioriti, agli agrumi, ti propongono rossetti, ombretti insomma.. qualora fossi uscita con la bella speranza di andare a trascorrere qualche momento piacevole… esci e ti catapulti verso il primo caffè pronta ad ordinare una bevanda energizzante!!!


E’ dunque utile studiare un piano d’azione preventivo:


-idee chiare (so cosa voglio e non mi lascerò forviare)


-passo deciso verso la meta (sguardo fisso verso lo scaffale individuato)


Una volta capito che partire da casa con un’idea è assai vantaggioso…. nada! L’inghippo c’è ugualmente!!


Entra ora in gioco la parte marketing; e’ vero, il mercato è sovraffollato dall’offerta, chiunque fa di tutto per distinguersi ed essere riconoscibile.. una bella confezione può anche giustificare una Fragranza mediocre ma cavoli!!!!! Devi anche essere diplomata alla scuola Radioelettra per aprire un profumo.


Oltretutto forse, per la prima volta lo hai acquistato proprio perché ti piace quel bouquet, e basta! Non ti interessano il packaging, la bottiglietta, la marca …. Per una volta!!!!!!!!


Appello al designer della collezione di profumi Gaultier… belli eh.. ma un apriscatole da borsetta non è ancora stato inventato!!!!!










2 commenti:

  1. magica paponna22 aprile 2011 13:19

    bello l'articolo sullo stress da profumeria....condivido!!!!!Fuggo regolarmente non appena si profila all'orizzonte un tailleur occupato da una sorridente signorina che muove con passo da carica nella mia direzione:fingersi turisti stranieri può essere una soluzione ottima. Provare per credere!FELICE RESURREZIONE A TUTTE LE SABAUDE MODAIOLE E NON....baci al cioccolato fondente.

    RispondiElimina
  2. beh ma tesoro tu vai in profumerie tipo Sephora, per forza... devi tornare in quelle vecchie profumerie con l'elegante padrona-commessa 50enne che ti consiglia dalla A alla Z senza imbambolarti e rifilarti per forza l'ultimo prodotto...

    Come sempre,
    Tuo Camillo...

    RispondiElimina

Scopri il nuovo sito di Giuseppina Sansone, fashionandthecity.it